Il sangue

 SANGUE: UN DONO PREZIOSO

Il sangue è un tessuto allo stato liquido che rappresenta il 7% del nostro corpo ed è responsabile delle più importanti funzioni vitali. Queste funzioni sono assolutamente essenziali in quanto un’area completamente priva di circolazione può morire nel giro di pochi minuti.
La quantità di sangue presente in una persona dipende dal suo peso corporeo: in media il rapporto è di 1 a 13, cioè di un litro di sangue ogni 13 kilogrammi di peso. Perciò, in un uomo del peso di 65 kilogrammi sono presenti all’incirca 5 litri di sangue.

Il sangue è formato da una parte liquida detta plasma e da una parte corpuscolata costituita da tre tipi di elementi: globuli bianchi, globuli rossi e piastrine.

PLASMA: liquido giallo paglierino in cui sono sospese le cellule sanguigne. È composto principalmente da acqua (92%), proteine (7%) e sali minerali. Serve come mezzo di trasporto per il glucosio, i lipidi, gli ormoni, i prodotti del metabolismo, l’anidride carbonica e l’ossigeno.

GLOBULI ROSSI (ERITROCITI o EMAZIE): hanno la funzione di trasportare l’ossigeno a tutte le cellule del corpo.

GLOBULI BIANCHI (LEUCOCITI o WBC): hanno il compito di difendere l’organismo dagli attacchi di agenti patogeni, quali batteri o virus.

PIASTRINE o TROMBOCITI: svolgono un ruolo essenziale nella coagulazione del sangue.

Il sangue è, almeno per il momento, un “farmaco salvavita” che, nonostante i progressi della biologia e della biochimica, non può essere prodotto sinteticamente ed è quindi disponibile soltanto grazie ai donatori che si impegnano a donare periodicamente, a seconda dello stato fisico, parte del loro sangue in modo gratuito ed anonimo.
Purtroppo, nel nostro Paese, sono necessarie circa 2.300.000 unità di sangue intero e 1.077.000 litri di plasma l’anno affinché sia soddisfatto il fabbisogno della popolazione, indicato dall’Organizzazione Mondiale della  Sanità (OMS) in 40.000 unità di sangue intero per ogni milione d’abitanti.


A CHI SERVE IL NOSTRO SANGUE?

Potenzialmente a tutti:

  • MALATI DI TALASSEMIA;
  • MALATI DI LEUCEMIA;
  • TRAPIANTI D’ORGANI;
  • INTERVENTI CHIRURGICI IMPORTANTI O AD ALTA PERCENTUALE DI SANGUINAMENTO;
  • TRAUMATIZZATI;
  • MALATI ONCOLOGICI.

Es. 1: un paziente affetto da leucemia acuta, durante la chemioterapia o nel corso di un trapianto di midollo, ha bisogno tra le 100 e le 120 unità di sangue;

Es. 2: un bambino talassemico esegue una trasfusione ogni 20 giorni circa;

Es. 3: durante un trapianto d’organo (fegato, reni, cuore) possono essere necessarie fino a 20-30 trasfusioni di sangue.


UNA STILLA DEL MIO SANGUE PER UN PALPITO DEL TUO CUORE